martedì 26 dicembre 2006

Se fossi un immigrato

"I have a dream....." Martin Luther King

Alla fine dell'ottocento, primi dei novecento furuno gli europei che con le valigie di cartone attraversarono l'oceano per cercare fortuna negli Stati Uniti. Poi negli anni '80 è stata l'Europa che ha accolto persono provenienti dai paesi dell'Est, dall'Africa e dai paesi vicini più svantaggiati. Non è sempre facile abbandoare tutto e cercare di rifarsi una vita lontano dalla propria casa e dai propri cari....
E se un giorno di svegliassi come immigrato in un altro paese?
And if one day you wake up like immigrant in another country?

4 commenti:

Anonimo ha detto...

cercherei un appoggio di persone di fiducia ed un lavoro....e tanta speranza e ottimismo!

gianna ha detto...

cercherei di avere la stessa dignità, cercherei di farmi accettare dagli abitanti capendo le loro tradizioni senza dimenticare le mie origini e di trovare un lavoro secondo le mie capacità..

Anonimo ha detto...

cercherei di non fare casini come fanno la maggir parte di extracomunitari nel nostro paese....

Anonimo ha detto...

...emigrerei... e tanti saluti a quelli che non mi accettano.